Joaquin Larrivey tribute site

Online dal 2008

Rassegna stampa

Il saluto di Larrivey 

 

E' stata ufficializzata oggi la risoluzione del contratto che legava il Cagliari a Joaquin Larrivey.


L'attaccante argentino prima di lasciare la Sardegna (giocherà all'Atlante Cancun in Messico) ha voluto con queste parole salutare il popolo rossoblù:


"Voglio ringraziare tutti i tifosi per come mi avete fatto sentire in questi anni. Pur vivendo lontano dalla famiglia, dagli amici e dalla città del cuore, mi avete fatto sentire a casa.


Ho conosciuto tanta bella gente e per questo è stato difficile andarmene. Quando stavo per salire in aereo ho avuto la stessa sensazione che si prova quando si va via dalla propria terra: senza rendermene conto, la Sardegna era diventata casa mia. E questo è successo senza dubbio grazie a voi. Grazie ai tifosi, grazie alla gente della città. 


Vorrei poi ringraziare tutte le persone che lavorano nella società, allo stadio, in sede, nel centro sportivo di Assemini e il presidente. Mi avete sempre trattato alla grande e credo di avervi trattato ugualmente bene anche io; porterò sempre con me ognuno di voi e non vi dimenticherò mai.


E poi che dire dei compagni. Quando vi ho salutato volevo dire mille parole ma dopo due secondi stavo già piangendo: è stato un vero onore allenarmi al vostro fianco, combattere ogni partita con voi. Voglio solo dire grazie per tutto quello che avete fatto per me in tutti questi anni. Ringrazio Dio e la vita per avermi fatto conoscere persone come voi e per aver trascorso questi anni in una meravigliosa terra come la Sardegna. Sono assolutamente certo che, come dice la canzone, il meglio deve ancora venire.


Vi saluto, vi ringrazio di cuore e vi dico che potrei anche andare a giocare sulla luna, ma il mio cuore resterà sempre rossoblù.


Forza Casteddu! 


Joaquin Larrivey". 

(http://www.cagliaricalcio.net/) 28/11/2012 

Calciomercato Cagliari: Larrivey rescinde? Pescara e Siena...

CALCIOMERCATO CAGLIARI LARRIVEY SIENA PESCARA - Sarebbe ormai quasi ai ferri corti il rapporto tra la dirigenza del Cagliari e l'attaccante rossoblu Joaquin Larrivery, giocatore nemmeno convocato per la partita di campionato contro ilPalermo.

Secondo quanto riferito oggi da L'Unione Sarda il giocatore potrebbe decidere molto presto di rescindere il proprio contratto con la squadra: su di lui tuttavia sarebbe sempre vivo l'interesse di due compagini italiane, il Pescara ed il Siena. (http://www.calcionews24.com/) 18/09/2012 

 

Larrivey: "Cerco di rendermi utile" 

Joaquin Larrivey sulle voci di mercato: "Non posso che ripetere ciò che dico da un paio di partite a questa parte: sto bene, non ho condizionamenti mentali, al di là dei gol cerco sorpattutto di rendermi utile per la squadra. Decide la Società: qualsiasi decisione essa prenderà, a me andrà bene". (http://www.cagliaricalcio.net) 19/08/2012

 

Larrivey: "Fa male perdere così ma..."

Joaquin Larrivey, autore ieri di una tripletta contro il Napoli, ha commentato dopo il match la pesante sconfitta: "Fa male perdere così. A fine gara ho chiesto il pallone e l'arbitro e me l'ha dato. Ed io gli ho regalato la maglietta. Comunque sia andata ho segnato una tripletta nello stadio di Maradona". Magra consolazione per i tifosi, che hanno visto il Cagliari affondare sotto i colpi del Napoli: "Ora più che mai dobbiamo moltiplicare gli sforzi. Il Napoli non ci ha dato tregua e fin dal primo minuto è stato difficile arginare i loro attacchi. Avremmo dovuto contenere meglio davanti, anche perché loro sono andati a folate e a fine primo tempo stavamo giocando benissimo. Una squadra che può permettersi giocatori del calibro di Hamsik, Cavani e Lavezzi non è un cliente facile, non forte quanto il Milan ma pari alla Juve. Purtroppo la fortuna non è stata dalla nostra parte. Ci hanno attaccato fin dall'inizio, sapevamo che non ci avrebbero fatto sconti. Abbiamo provato a contenerli. Ora non ci resta che conquistare i punti che mancano per dormire tranquilli, perché questo è un campionato insidioso e speriamo di metterci al sicuro prima dell'ultima giornata, magari con qualche altro mio gol". (http://www.tuttocagliari.net) 10/03/2012

Popurrí de goles argentinos

En Italia los goles son argentinos. Se jugaron dos adelantados de la 27° fecha y hubo 6 gritos de futbolistas criollos. En el 6-3 de Napoli sobre Cagliari, Ezequiel Lavezzi marcó de penal el 4-1 parcial para los napolitanos, mientras que Joaquín Larrivey anotó los tres tantos de la visita. En tanto, en el triunfo de Inter por 2-0 sobre Chievo Verona como visitante, Walter Samuel abrió la cuenta de cabeza para los de Claudio Ranieri y Diego Milito –había fallado un penal cuando iban 0-0- selló el triunfo para el Neroazzurro. [...] (http://www.clarin.com/deportes) 09/03/2012


Larrivey: "Il rigore? Mi sentivo di batterlo..."

Avrebbe dovuto tirarlo Nainggolan, quel rigore, in quanto primo specialista designato; invece dal dischetto si è presentato Joaquin Larrivey e ha fatto centro, aprendo la strada alla grande vittoria rossoblu. "Mi sentivo dentro che avrei fatto gol e ho chiesto a Radja di tirare. Le critiche? Ci stanno, perchè se un attaccante non riesce a segnare è normale che il pubblico manifesti il suo disappunto. Oggi tutta la squadra si è sbloccata, abbiamo segnato tre gol e soprattutto abbiamo giocato una grande partita".


Radja Nainggolan difende il compagno: "In pochi si accorgono del grande lavoro che Joaquin compie per la squadra. Era giusto che tirasse lui il rigore, un attaccante ha bisogno del gol, gli ho lasciato il compito volentieri. Abbiamo giocato la miglior partita dell'anno però anche contro il Milan la prestazione era stata buona. Forse in altre gare avremmo potuto fare di più, comunque l'importante è aver vinto oggi: 3 punti buoni sia per la classifica che per il morale. Adesso dobbiamo trovare quella continuità che fin qui ci ha fatto difetto". (http://www.cagliaricalcio.net) 08/01/2012

 

Festa a Gonnesa per Larrivey

Mattinata a Gonnesa per Joaquin Larrivey che, nell'ambito dell'iniziativa "Lo stadio dei bambini" ha visitato l'Istituto Comprensivo del centro sulcitano.

Circondato dall'affetto dei giovanissimi fans l'attaccante argentino del Cagliari ha risposto alle domande dei tantissimi mini-tifosi sottoponendosi poi al rito di foto e autografi.

"E' stata per lunghi tratti una manifestazione anche commovente - ha sottolineato Larry - I bambini hanno la capacità di formulare domande che normalmente non ti vengono rivolte in conferenza stampa. La loro genuinità mi ha colpito". (http://www.cagliaricalcio.net) 06/12/2011


Larrivey: "Strafelice di essere ancora qui"

"Sono voluto tornare molto volentieri perchè sinceramente sono convinto di poter lasciare ai tifosi di questa società un ricordo migliore di quello che avevo lasciato finora. Credo di essere maturato come calciatore ma sopratutto come uomo".


E' caricato a mille anche sul piano della dialetica Joaquin Larrivey che, nel primo pomeriggio, ha risposto alle domande dei giornalisti nel corso della conferenza stampa tenutasi al centro sportivo "E. Cellino" di Assemini. "Ad essere sincero un'altra componente nel mio desiderio di tornare è costituita dall'amore che tutta la mia famiglia ha per la Sardegna e sono loro che in questi ultimi due anni mi chiedevano di rientrare al Cagliari perchè così sarebbero potuti venire a trovarmi e passare qualche giorno di vacanza qui".


Al di la delle battute comunque Larrivey ha voluto sottolineare il suo attaccamento alla maglia rossoblù e alla Sardegna. "Se avessi capito di non essere all'altezza del campionato italiano e della squadra del Cagliari vi garantisco che sarei rimasto in Argentina. Il mister Ficcadenti, ma ad essere sincero anche Donadoni, mi hanno sempre incoraggiato concedendomi minutaggio nelle partite ufficiali. Con il Novara ho segnato, nelle altre gare in cui sono stato schierato ritengo di non aver demeritato ne, certo, mi esalto più di tanto per i tre gol segnati all'Albinoleffe. Ormai mi sento più che integrato nell'ambiente, sia della squadra che dell'Isola e ritengo, ne sono convinto, di poter dare ancora di più a questa formazione ed ai compagni con i quali ho la fortuna di giocare".


In merito alla prossima gara interna contro il Siena Larrivey ha poi concluso: "La partita è difficilissima e, credetemi, non è una frase fatta. La cosa che mi da più fiducia è comunque la professionalità e competenza con la quale in settimana l'allenatore ci prepara, dicendoci cosa fanno gli avversari e cosa dobbiamo fare noi: a me e ai compagni il compito di mettere in pratica i suoi suggerimenti". (http://www.cagliaricalcio.net) 11/10/2011

 

Larrivey: "Avremmo meritato il pareggio"

Larrivey. «Sì, c’è stato un momento nel finale della partita in cui eravamo convinti di poter completare la rimonta dopo aver subito tre gol». Questo il commento di Joaquin Larrivey che fatica a digerire la sconfitta subita dal Cagliari a Palermo. «Avremmo meritato il pareggio, li abbiamo messi alle corde, alla fine non erano più capaci di uscire dalla propria area di rigore». Poi un sussulto d'orgoglio. «Abbiamo spaventato il Palermo, e per di più sul proprio campo. E ho la sensazione che se la partita fosse durata qualche minuto in più saremmo riusciti nell’impresa» . (http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/236127) 22/09/2011


Rivoluzione rossoblù
il gol non parla italiano

CAGLIARI - Ritorno al passato. Quando a guidare l'attacco rossoblu erano i vari Francescoli e Fonseca, oppure Dely Valdes e Oliveira, senza dimenticare Suazo. Dopo alcuni anni di investimenti su giovani e promettenti italiani (lista lunghissima, su tutti i nomi di Astori, Matri, Lazzari e Acquafresca), nel varare il Cagliari 2011-12 Massimo Cellino ha invertito la rotta, puntando fortemente sul mercato straniero. Soprattutto in attacco, unico reparto della rosa rossoblu privo di italiani. Dove il marocchino El Kabir è la 'mosca bianca', essendo l'unico non sudamericano del plotone offensivo: i brasiliani Nenè e Thiago Ribeiro, l'argentino Larrivey e il colombiano Ibarbo. È dunque facile capire perché, su quattro reti segnate dal Cagliari nelle prime due partite, tre siano di matrice straniera. Il gol di El Kabir contro la Roma, i due di sabato rifilati al Novara, grazie a El 'Diablò Ribeiro e alla  rinascita (l'ennesima?) del 'gaucho' Larrivey, pupillo di Cellino. Per la felicità dello stesso patron, che ancora una volta vede confermata la bontà delle proprie scelte.

IL RISCATTO DI LARRIVEY - Tre buone notizie dunque per Ficcadenti: l'esordio con gol di El Kabir, la prima gioia per Thiago Ribeiro in Italia, ma soprattutto la rete di Larrivey, decisiva per la vittoria contro i piemontesi. L'argentino di Buenos Aires è al suo quinto inizio di stagione con la maglia del Cagliari. Finora una carriera limitata dalla fragilità psicologica: sole cinque reti a fronte di sessantasei

presenze, due stagioni in prestito in Argentina (Velez Sarsfield e Colòn) senza mai convincere appieno. Cellino lo ha sempre difeso dalle critiche (tante) incoraggiandolo nei momenti positivi (pochi, in verità), tanto da non cederlo mai a titolo definitivo, ma solo in prestito. Da luglio si è visto però un altro Larrivey, più deciso nei propri mezzi. Così sono arrivate le quattro reti nelle due gare ufficiali, grazie alla bella tripletta rifilata all'Albinoleffe in Coppa Italia e al gol di sabato. La prestazione di sabato è stata esemplare: ha sostituito Nenè nel ruolo di pivot, con buone sponde per i compagni e mettendo a segno un gran bel gol, con la deviazione di prima sul tiro di Conti. Che ha fatto esplodere di gioia il Sant'Elia.

COCCO, IL BOMBER DEL FUTURO?  - 
Intanto, un altro tesserato rossoblu ha iniziato con il botto la stagione. Andrea Cocco, 25enne centravanti in prestito all'Albinoleffe, è il capocannoniere della Serie B con cinque reti in altrettante gare. Già nella passata stagione l'attaccante cagliaritano aveva militato nella squadra allenata allora da Mondonico, ottenendo il medesimo bottino (ma in trenta presenze). Ed è proprio grazie alle buone prestazioni dello scorso anno che la società rossoblu ne ha rilevato l'intero cartellino, decidendo poi di rimandarlo in Lombardia. A dimostrazione della fiducia riposta nei suoi confronti per il futuro dell'attacco rossoblu. Che insieme all'altro talentino Ragatzu (anch'egli in prestito secco al Gubbio), potrebbe nei prossimi anni parlare un'altra lingua. Il Sardo. (http://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/cagliari/2011/09/19/news/rivoluzione_rossoblu-21890754/ - Francesco Aresu) 19/09/2011

 

Larrivey: "Sono in debito con i tifosi"

Joaquin Larrivey ha messo a segno il secondo gol che avrebbe potuto "uccidere" la partita, riaperta dalla sfortunata deviazione di Astori sul tiro di Morimoto. Un'iniezione di fiducia per il centravanti argentino, che in questa stagione ha segnato 4 reti in 2 partite, compresa anche la tripletta all'Albinoleffe. "Mi sento in debito con i tifosi. Sento che debbo loro tanto. Quando sono entrato, la gente mi ha applaudito a lungo: vuol dire che se dai tutto, come ho fatto io, il pubblico ti sostiene". Il gol è stato frutto di un'azione casuale, ma bella da vedere, sul tocco di Larry su tiro di Conti. "Daniele scherzando mi ha detto di riferire che proviamo lo schema spesso in allenamento. E' vero che anche contro l'Albinoleffe ho segnato un gol simile. La concorrenza in attacco? Siamo giocatori con caratteristiche diverse, è importante che il mister possa scegliere". (http://www.cagliaricalcio.net) 17/09/2011

 

Larrivey, cannoniere a sorpresa
La "vecchia" novità del Cagliari

 

Se il buon giorno si vede dal mattino, stavolta il Re Leone si è svegliato più affamato e agguerrito del solito. Proprio come Gabriel Omar Batistuta, l'ex bomber di Fiorentina e Roma, argentino pure lui, al quale veniva spesso accostato in passato, più che altro per l'incredibile somiglianza del viso che sembrava quasi un segno del destino, ma che ha rischiato di trasformarsi in un pericoloso boomerang. Da domenica (forse) il paragone è un po' meno ingombrante per Joaquin Larrivey grazie a una storica tripletta (non gli era mai successo prima) all'Albinoleffe che potrebbe cambiare la sua storia nel Cagliari e dare una svolta a una carriera rimasta per quattro anni incastrata proprio nel trampolino di lancio.

PROMOSSO Se la prima notizia l'altra sera al Sant'Elia è stato il passaggio del turno in Coppa Italia (prossimo avversario il Siena), quella immediatamente successiva è stata la conferma di Larrivey. Promosso sul campo, dunque. Tre gol segnati, uno annullato, un incrocio dei pali. In novanta minuti l'argentino ha spazzato via le incognite che si trascinava da quattro anni, e quest'estate più che mai le riserve dello staff dirigenziale nei suoi confronti erano parecchie. (http://www.unionesarda.it/Articoli/Articolo/232990)  23/08/2011

 

Larrivey: "Che felicità! Sto maturando, grazie a tutti"

Joaquin Larrivey ha firmato la prima tripletta della sua carriera: "Ovviamente sono contento, ringrazio tutti. Ho avuto anche la palla per il quarto gol. Speravo in quest'occasione. Sto maturando insieme a tutta la squadra. Il gol più bello? Il secondo, è stata una giocata spettacolare".  (http://www.tuttocagliari.net/ www.cagliaricalcio.net)  22/08/2011

 

Larrivey eguaglia Riva

Joaquin Larrivey è il secondo calciatore del Cagliari ad aver segnato una tripletta nella stessa partita di coppa Italia. In precedenza ci era riuscito solo il grande Gigi Riva, che il 6 settembre 1970 in un Pisa-Cagliari 2-4 fece identica impresa. Il primatista assoluto rossoblu resta comunque Pisano, autore di una quaterna nella gara Cagliari-Terranova 9-0 del 10 settembre 1939 (FONTE FOOTBALL DATA). (http://www.cagliaricalcio.net) 22/08/2011


Cagliari-Treviso 2-1, decidono Larry e Nenè.

Un Cagliari con poche marce vince di misura contro il giovanissimo Treviso. Tanti classe novanta negli avversari dei rossoblu, che hanno dato il massimo per fare una bella figura davanti a giocatori già affermati quali i colleghi del Cagliari. I rossoblu, anch'essi imbottiti di giovani, hanno dato segnali di crescita, pur senza strafare. Poco incisivo l'attacco, che poteva contare sui soli Nenè e Larrivey. Positivo il brasiliano, meno l'argentino, che ha comunque trovato la via della rete. A centrocampo solite note positive da Nainggolan e Cossu, discreta pure la prova del nuovo acquisto Gozzi. (http://www.tuttocagliari.net/)  04/08/2011

 

Larrivey: "C'è lo spirito giusto"


Joaquin Larrivey si è fermato ai nostri microfoni per commentare il pareggio a reti bianche contro l'Ajaccio: "E' stato un buon test, anche se non abbiamo vinto. Abbiamo avuto buone occasioni, ma non siamo riusciti a concretizzarle. Se avessimo trovato il vantaggio la partita sarebbe stata sicuramente in discesa. Comunque c'è lo spirito giusto e questo è l'importante". El Bati ha parlato anche di El Kabir, nuovo compagno di reparto: "Dobbiamo migliorare l'intesa, ma è normale. Ancora ci stiamo conoscendo". (http://www.tuttocagliari.net/)  30/07/2011

 

Larrivey: "Ho molta fiducia in me stesso, voglio mostrare il mio valore a Cagliari"


Joaquin Larrivey si conferma bomber delle amichevoli. Due gol in pochi minuti per lui ad Ussana, un altro paio sfiorati. Fisico asciutto, discreta condizione, e la voglia di spaccare il mondo. "Il Presidente mi ha chiesto se volevo restare a Cagliari per giocarmi il posto. Ho risposto di si, quest'anno mi aspetto di giocare molto". L'ultima stagione invece non è stata fortunata. "Avevo iniziato bene, poi ho avuto due infortuni oltre ad altri problemi. Ora però sto bene e ho iniziato bene. La condizione fisica e le altre cose si ottengono con il lavoro quotidiano sul campo, mentre lo spirito non è così facile da allenare. Ora sento di avere lo spirito giusto". Spirito positivo e gambe che rispondono per potere dimostrare finalmente il suo valore a Cagliari. "Voglio dimostrare il mio valore qui. E' questo il mio obiettivo. Fino ad ora negli anni passati sono state veramente poche le occasioni in cui si è visto il vero Larrivey, ma adesso spero di poter dimostrare chi sono. Ho molta fiducia nei miei mezzi". Intanto i tifosi pare abbiano gradito il suo ritorno considerati gli applausi che ha ricevuto dal pubblico. "Sono molto contento di questo, sono cose che fanno piacere. I tifosi vedono quando un giocatore lavora. Se lavori bene ti applaudono, vuol dire che sto facendo bene", ha concluso "El Bati". La nuova sfida al campionato italiano è partita. Sarà la volta buona?  (http://www.tuttocagliari.net/)  24/07/2011

 

Il Cagliari ne fa 6

 

6-0 per il Cagliari sulla Rappresentativa Universitaria del Cus Cagliari nella prima uscita stagionale questa sera al "Comunale" di Ussana. Una sgambata per chiudere bene la prima settimana di preparazione, ma non sono mancate azioni di buona fattura, malgrado i rossoblu si fossero allenati anche nel corso della mattinata. Tutto per la felicità del pubblico, accorso in massa allo stadio per salutare i giocatori, all'alba della nuova annata agonistica. Riposo precauzionale per Nenè, a causa di un affaticamento muscolare.


E' stata una bella giornata per Joaquin Larrivey. Il bomber argentino è andato a segno due volte nel giro di un minuto, al 29' e al 30', sempre di testa: prima su cross di Biondini, quindi ad anticipare il portiere per girare a rete un traversone di Agostini. Il terzo gol è stato su rigore procurato da Nainggolan: dal dischetto ha trasformato El Kabir. Al 39' arrotonda il punteggio Biondini, con un gran destro che termina la sua corsa sotto la traversa.


Nella ripresa le altre due reti. Al 65' è la volta dell'australiano Marrone, che si sta allenando con la squadra rossoblu, ospite della Società, su cross di Nainggolan. A cinque minuti dal termine, il sesto gol è merito di El Kabir, lanciato alla perfezione dal colombiano Ibarbo.


I rossoblu usufruiranno della domenica di riposo. Si ritroveranno entro le 22 di domani per riprendere la preparazione lunedì mattina.


CAGLIARI (Primo Tempo): Agazzi, Perico, Canini, Astori, Agostini, Biondini, Conti, Nainggolan, Cossu, Larrivey, El Kabir.


(Secondo Tempo): Avramov, Pisano, Dametto, Ariaudo, Murru, Nainggolan, Marrone, Ibarbo, Mancosu, Cossu, Larrivey (65' El Kabir).


RAPPRESENTATIVA UNIVERSITARIA: Rota, F. Boi (46' Sedda), Floris, Ibba (37' Sanneris), Dinaro, Erriu, S. Boi, E. Pilloni, Lussu, Caddeo, Ligas.


RETI: 29' e 30' Larrivey, 33' El Kabir su rigore, 39' Biondini, 65' Marrone, 65' Marrone, 85' El Kabir. (http://www.cagliaricalcio.net) 23/07/2011

 

Oggi nuova doppia seduta: in gol El Kabir e Larrivey

Quarto giorno di ritiro e seconda doppia seduta di allenamento  per il Cagliari, che da oggi può contare sui nuovi acquisti Ibarbo e Avramov, oltre a Gozzi, arrivato nella giornata di ieri.  L'allenamento mattutino è stato caratterizzato da lavoro di scarico e recupero attivo. Nel pomeriggio, invece, Conti e compagni hanno svolto un  torello, successivamente esercitazioni tecnico-tattiche per sviluppo del gioco in fase offensiva e reattività. Infine partitella in famiglia di 45' minuti a tutto campo. In gol El Kabir e Larrivey. (http://www.tuttocagliari.net/)  21/07/2011

 

Piace in Argentina, Larrivey verso la cessione

Joaquin Larrivey è tornato al Cagliari dopo il prestito in Argentina, ma potrebbe presto lasciare nuovamente la Sardegna per tornare definitivamente nella sua terra natia. Sull'attaccante del Cagliari c'è infatti l'Arsenal de Sarandì, club argentino che vorrebbe acquistare a titolo definitivo El Bati e avrebbe per questo già avviato i contatti con l'entourage del calciatore. Costo dell'operazione circa 700 mila euro. (http://www.tuttocagliari.net/) 11/07/2011

 

Donadoni valuterà Larrivey

Non solo Piovaccari. Un rinforzo certo per l'attacco del Cagliari porta il nome di Joquin Larrivey. L'argentino farà ritorno dal prestito al Colon, dove ha collezionato 20 presenze e 4 gol, tra infortuni e incomprensioni col suo tecnico che sono costate l'esclusione dalla rosa. Donadoni valuterà Larrivey durante il ritiro, nel quale l'eterna promessa avrà la possiblità di convincere il tecnico a puntare su di lui come prima alternativa a Nenè. Che sia proprio El Bati il nuovo numero 9 rossoblu? (http://www.tuttocagliari.net/)  29/06/2011

Larrivey e Sivakov rientrano alla base

Joaquin Larrivey e Mikhail Sivakov, scaduto il prestito rispettivamente col Colon de Santa Fe e con il Wilsa Cracovia, tornano al Cagliari. Pur non essendo presente nessun comunicato ufficiale, i due sono ricomparsi nella rosa dei calciatori della prima squadra rossoblù presente sul sito ufficiale del Cagliari. Vedremo se il loro sarà un ritorno effettivo o verranno, nel corso del mercato, lasciati andare per altri lidi. (http://www.tuttocagliari.net/) 01/07/2011



Notizie da: http://www.tuttocagliari.net/